Il servizio

Il PROGETTO HERMES abbraccia la scelta etica di offrire servizi psicologici a costi accessibili a tutti. La qualità della vita e la salute psicologica non possono essere un lusso per pochi, partiamo da questo principio, in quanto il reale benessere della società si fonda primariamente sulla buona relazione con  stessi e con gli altri. Pertanto quei cittadini che intendono lavorare su di sé tramite un percorso terapeutico e che coraggiosamente vi si mettono in cerca, debbono poterlo trovare. Nello specifico, Hermes si rivolge a quei cittadini con un reddito minimo o comunque non tale da potersi permettere l'accesso ad uno studio privato.

LA PSICOTERAPIA È UN DIRITTO DI TUTTI

In origine, l'idea di una “psicoterapia a costi sociali” è nata all'interno dell'Istituto Gestalt Firenze, scuola di specializzazione in psicoterapia. In seguito, questa idea originaria ha trovato una via concreta di realizzazione grazie all'incontro con la Cooperativa sociale Il Cenacolo di Firenze, e poi con la Cooperativa Convoi.
Attualmente l'IGF offre il suo patrocinio al progetto Hermes e fornisce costante supervisione ai suoi terapeuti, garantendo così un'alta qualità al servizio. L'alta qualità è la peculiarità di Hermes.
Il servizio è attivo dal 2010, presso i locali della Cooperativa il Cenacolo.

Le persone che possono accedervi sono quelle che rientrano in specifiche fasce di reddito calcolato secondo i criteri ISEE. Dunque si accede portando il proprio modello ISEE

La persona, la coppia, la famiglia, possono fissare un primo colloquio "senza impegno" e decidere successivamente se intraprendere un percorso con uno dei terapeuti aderenti al progetto.
 Hermes inoltre opera in rete con i servizi presenti sul territorio e con i SIAST. Lo scopo sociale del servizio Hermes così concepito, si realizza sulla base della rete di relazioni che si genera nel territorio, e nella condivisione tra le persone che entrano in contatto con noi.

Post più popolari